Siamo capitati qui per caso, quasi perdendoci fra argini e campi sconfinati: è una casa contadina, con un grande spiazzo sul davanti, il cosiddetto “seese” dove immagino stendessero al sole il granoturco una volta sgranato. Di fianco c’è una grande stalla vuota. Cercando indizi sulla storia di questa casa ci siamo imbattuti in vicende di partigiani e rappresaglie, ma l’aria che si respira dentro è di qualche decennio dopo. Questa casa ha deciso di trattenere fra le sue mura brandelli di vita di una famiglia, così com’era negli anni ’80.

23754743_1620374007985689_948543872746861228_n

Era una famiglia di quattro persone: mamma, papà e due ragazzi che avranno dieci e quattordici anni. Nella foto che ho trovato in terra, rovesciata, siedono al tavolo. Pranzano o cenano non so, è estate: i ragazzi hanno maniche corte, il papà la canottiera e la mamma uno di quei vestiti di stoffa stampata senza maniche. Sembrano felici, è una bella foto e io l’ho fotografata ma non la pubblicherò. In quella cucina è rimasta una montagna di piatti da lavare:

23621746_1620373734652383_5256971444602586311_n

Per terra c’è una tazza. Lo so, a molti di voi non ricorderà nulla…ma nel vederla è salita l’alta marea della nostalgia. Ne avevo una uguale, da bambina: era la mia tazza della colazione. La si comprava al supermercato, piena di Nutella. Io ci bevevo il caffellatte prima di andare ad aspettare lo scuolabus.

23659617_1620374247985665_3508407941865437680_n Al piano di sopra troviamo ciò che resta delle camere da letto e, sparsi sul pavimento, altri fossili di quegli anni dell’infanzia, quando le confezioni di merendine nascondevano un tesoro in una scatolina di cartoncino.

23622221_1620373707985719_8436369302737852264_n

Chissà dove sono ora quei ragazzi e se ricordano questi simboli della loro infanzia. Se vi va di vedere altre foto di questa casa, ecco l’ALBUM COMPLETO.

Annunci